IL SINDACO DI PERUGIA VISITA GLI STABILIMENTI GESENU

Un impegno annunciato da tempo. L’interesse della nuova giunta comunale nei confronti della partecipata Gesenu ha visto questo sabato mattina quasi interamente dedicato ad un sopralluogo su tutti i principali poli impiantistici dell’azienda.

Una delegazione guidata dal Sindaco di Perugia Andrea Romizi, con il Vice Sindaco ed Assessore all’Ambiente Urbano Barelli e l ’Assessore al Bilancio Cristina Bertinelli .

Dalle ore 8,00, la visita è iniziata presso gli stabilimenti di selezione dei rifiuti di Ponte Rio, proseguendo alla discarica in fase di chiusura definitiva di Pietramelina dove è operativo il solo polo di compostaggio di qualità.

Il tour conoscitivo si è concluso con il rientro nel cuore delle attività logistiche cittadine in via della Pallotta, dove Gesenu ha una sede tecnico operativa e dove sorgerà, entro settembre, un nuovo centro di raccolta comunale, quale isola ecologica al servizio del centro storico e delle aree limitrofe.

La delegazione ha incontrato il personale addetto ed impiegato nei diversi centri di attività ed è stata accompagnata dalla dirigenza Gesenu per poter fornire un quadro informativo esauriente nel merito della gestione industriale del ciclo integrato dei rifiuti in corso.

Erano presenti: l’Amministratore Delegato Silvio Gentile, il Presidente Susanna Paciosi, il Direttore Generale Giuseppe Sassaroli, il Dirigente dei Servizi Massimo Pera, il Direttore Tecnico GSA Comunicazione Sonia Rotini.

La dirigenza Gesenu ha espresso soddisfazione per il proficuo incontro durante il quale è stato possibile illustrare segmenti importanti di una realtà imprenditoriale complessa, nella comune consapevolezza che l’igiene ambientale può e deve produrre riduzione dell’inquinamento, risparmio energetico e senso civico, salvaguardare la sicurezza del territorio e la salute collettiva.  

La sensibilità dell’Amministrazione comunale nei confronti di tali tematiche e l’attenzione nei confronti dei soggetti gestori, non può che favorire la partecipazione dei cittadini ed il conseguimento di obiettivi di politiche territoriali rivolte alla creazione di una società con al primo posto la prevenzione, il riutilizzo, il riciclo, il recupero, il corretto smaltimento, ogni misura che trasformi il rifiuto da problema a risorsa ed opportunità.

 GUARDA LA FOTO GALLERY

Guida interattiva alla raccolta differenziata.
Documento della Prevenzione della Corruzione
Tutto quello che c’è da sapere sull’imposta.