A PERUGIA UN NUOVO POLO ECOLOGICO PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Si amplia la mappa territoriale dei siti e dei servizi di igiene ambientale per il conferimento dei rifiuti destinati a corretto riciclo e smaltimento. Il centro della Pallotta si aggiunge ai quattro già operativi di Ponte Felcino, Cenerente, Collestrada, Sant’Andrea delle Fratte, gestiti da Gest Gesenu.

Un nuovo polmone ecologico a favore della sostenibilità ambientale, creato in posizione strategica per servire un’area vastissima di riferimento che comprende l'intero centro storico di Perugia e zone limitrofe, per intercettare ed agevolare anche particolari esigenze di conferimento da parte dei residenti, quali quelle della numerosa popolazione universitaria presente capillarmente in alcuni quartieri in prossimità della nuova isola ecologica, per prevenire l'abbandono dei rifiuti e la creazione di discariche abusive.

L’apertura del centro di raccolta comunale Pallotta è un passo importante realizzato in sintonia con gli indirizzi regionali, nazionali e comunitari che promuovono la raccolta differenziata e l'eliminazione, dove possibile, dei cassonetti stradali destinati all’indifferenziato. Un punto di raccolta creato in una posizione logistica idonea per essere facilmente raggiunta da chiunque al fine di smaltire tutti quei materiali che non possono essere raccolti a domicilio, con il "sistema porta a porta", per problemi di quantità o di tipologia.

Il centro consentirà di ampliare notevolmente la fascia di utenza e di ottimizzare l'intera filiera della raccolta differenziata grazie ad un riferimento territoriale permanente ed all’auspicata sinergia con la cittadinanza che potrà avvalersene, semplicemente tramite l'ausilio di una card personalizzata, ottenendo inoltre degli incentivi economici.

Il centro sarà aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, con i seguenti orari:
da  martedì a venerdì 15,00 -18,00 | sabato 12,00 -18,00 | domenica 9,00 -12,00.



DICHIARAZIONI:

Urbano Barelli - Vice Sindaco e Assessore  all’Ambiente Comune di Perugia
“I rifiuti non devono essere più considerati come un problema, ma come una risorsa in grado di offrire opportunità economiche e sociali per i cittadini e per i territori. La salvaguardia dell’ambiente tramite la pratica della raccolta differenziata ha iniziato a far parte della consapevolezza comune; dal concetto di corretto senso civico dobbiamo ripartire e rilanciare il riciclo dei rifiuti come un vantaggio per la crescita e per una nuova economia circolare. Ciò significa elaborare ulteriori progetti, coinvolgere tutti i soggetti capaci di contribuire alla creazione di un efficiente ed efficace sistema che promuova il meccanismo di tutela delle persone e dei luoghi in parallelo a quello di incentivo e beneficio economico a favore dei fruitori attivi dei servizi di igiene urbana. Un modello premiante che attraversi tutte le realtà locali: comunità, imprese, istituzioni, per trasformare il ciclo integrato dei rifiuti in un processo realmente virtuoso. L’inaugurazione del centro di raccolta della Pallotta rappresenta un punto di arrivo ed al contempo di partenza, un esempio di proficua collaborazione tra l’Amministrazione Comunale, l’Assessorato all’Ambiente e l’azienda Gesenu, una soluzione avanzata di servizio alla città in grado di implementare i risultati in termini percentuali di raccolta differenziata, ma soprattutto, un’occasione per introdurre l’approccio alla qualità del rifiuto. Una qualità che deve essere garantita partendo dalla sua produzione a monte, per arrivare al conferimento ed avvio a riciclaggio in una filiera di responsabilizzazione che non escluda nessuno. Tutto ciò in sintonia con la strategia europea che punta all'attrattività economica della prevenzione e della buona gestione in grado di far ottenere convenienza sociale proprio dal valore dei rifiuti”.

Silvio Gentile - Amministratore Delegato Gesenu S.p.A.
“Puntiamo ad un bilancio con al primo posto un risultato di sostenibilità. In tal senso, l’inaugurazione del Centro di Raccolta Comunale in un territorio a così alta densità di popolazione, rappresenta un investimento importante per ottimizzare le performance di servizio alla città e per la crescita organica della raccolta differenziata. Questo polo ecologico è una ricchezza certa in termini sia ambientali che economici. Gesenu segue un percorso obbligato in un settore in continua evoluzione nel quale le politiche di green economy in materia di rifiuti, orientate alla tutela dei luoghi ed alla salute della collettività, devono integrarsi, necessariamente, con le caratteristiche e le domande delle realtà locali sulle quali progettare lo sviluppo dei servizi di igiene urbana e l’impiantistica. Il nuovo sito di conferimento rifiuti della Pallotta, finalizzato alla raccolta, all’avvio a recupero, a riciclo e smaltimento, è sicuramente il frutto maturo di una convergenza di analisi e obiettivi di qualificazione e miglioramento dei servizi tra gestore e pubblica amministrazione. Nel nostro bilancio, pertanto, l’inaugurazione di questa attività è evidenziata dal valore aggiunto creato dalla soddisfazione di poter dare una risposta ampia e concreta ai cittadini”.

Luca Marconi - Presidente Gesenu S.p.A.
“Molti considerano l’ambiente come un tema scontato, così non è. Sostenibilità e territorio hanno una correlazione complessa che richiede un approccio sistematico che tenga conto dei vari aspetti e della loro effettiva dimensione. Ogni azione di risanamento aziendale, invece, a prescindere dai contesti di attività, richiede sempre una strategia di valorizzazione della propria missione ed identità. Il mio ruolo sarà proprio quello di privilegiare nuovi modelli ed iniziative pratiche di innovazione a livello locale, per incrociare sempre più l’offerta con la domanda espressa dalla collettività. Ogni realtà, infatti, ha le sue esigenze da interpretare e soddisfare con una politica dei servizi in cammino verso un punto di incontro e di equilibrio nel rapporto costo beneficio. Per raggiungere questo indicatore di efficienza ed efficacia necessità piena collaborazione da parte di tutti e la capacità di procedere con i passi giusti. L’inaugurazione del centro comunale di raccolta della Pallotta rappresenta un passo importante, in questo caso, nella direttrice centro storico di Perugia ed aree limitrofe che, da tempo, attendevano l’opportunità di avvalersi di un’isola ecologica in grado di accogliere tutte le istanze in materia di raccolta differenziata e conferimento materiali. Da considerare che, a fronte dell’impegno dei cittadini, corrisponderà un incentivo direttamente in bolletta. Un passo, dunque, che risponde ad una strategia di economicità, di prevenzione del deterioramento ambientale, fortemente condivisa e sostenuta dall’amministrazione comunale interessata a realizzare una città sempre più a misura d’uomo e sempre più in sinergia costante con tutti i soggetti in grado di favorire la qualità dei sistemi. Una sinergia che l’azienda intende attuare anche grazie all’ausilio di nuove tecnologie ed applicazioni ideate per agevolare oltremodo il filo diretto con l’utenza.”

Massimo Pera - Dirigente Servizi Esterni Gesenu S.p.A.
“Perugia è una città che esprime una forte vocazione alla sostenibilità. Il dato percentuale di raccolta differenziata raggiunto con un trend sempre positivo, oggi al 60,6%, unito al decremento dell’indifferenziato, pari all’attuale – 52,2%, è un elemento di valutazione importante che imprime più forza al potenziale dei siti ecologici permanenti in grado di incrementare i processi virtuosi in corso. L’impianto di via della Pallotta soddisfa le esigenze di conferimento materiali da parte di un’area vastissima del capoluogo eliminando le criticità fin qui riscontrate, in particolare nel centro storico, che sarà di fatto alleggerito della mole di rifiuti da poter conferire direttamente nell’isola di prossimità costantemente operativa. Il centro di raccolta sorge in un’area precedentemente molto degradata e non utilizzata, a dimostrazione che gli impianti di pubblica utilità possono nascere per offrire servizi alla comunità in parallelo a piani di riqualificazione sociale e industriale delle aree urbane dismesse. L’isola ecologica della Pallotta, a corollario di una presenza già consolidata con altre quattro già operative gestite da Gest Gesenu, a Ponte Felcino, Cenerente, Collestrada, Sant’Andrea delle Fratte, completa il ciclo integrato di raccolta differenziata offrendo un sostegno fondamentale sia all’operatività dell’azienda di igiene ambientale che al cittadino garantito dalla possibilità di depositare quotidianamente tutti quei rifiuti che, per quantità o tipologia, non possono essere immessi nei contenitori destinati al porta a porta. Questo è ciò che significa incentivare realmente la trasformazione dei rifiuti in risorsa e prevenire il fenomeno dell’abbandono e delle discariche”.


PER SAPERNE DI PIÙ...

CHE COS’È UN CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE?
Un centro di raccolta comunale, definito anche isola ecologica, è un'area circoscritta e sorvegliata, attrezzata per la raccolta dei rifiuti differenziabili da destinare a riciclo e dei materiali ingombranti da smaltire in modo corretto.

A COSA SERVE
Tutti i rifiuti consegnati presso il centro di raccolta vengono presi in carico dall’operatore di igiene ambientale competente per il loro successivo inserimento nel percorso delle filiere del riciclo, recupero e smaltimento. Ogni materiale segue un proprio “sentiero della sostenibilità” e di trattamento delineato dalle norme in materia nazionali ed europee, lungo il quale, grazie a tecnologie e procedure adottate da consorzi e aziende specializzate (cartiere, vetrerie, etc.), è possibile trasformare i rifiuti in nuove risorse, risparmiare fonti di energia, limitare l’uso delle discariche, tutelare l’ambiente.

PERCHÉ UTILIZZARLO
Per motivi ambientali, igienici e di decoro urbano. Da parte delle amministrazioni sensibili a tali tematiche prioritarie, si va affermando la tendenza all'eliminazione, per quanto possibile, dei cassonetti stradali destinati all’indifferenziato, procedendo alla raccolta separata dei rifiuti con il metodo "porta a porta". Questa scelta comporta anche la necessità di realizzare nelle grandi aree comunali da servire, al fine di prevenire l’abbandono, delle piattaforme nelle quali si possano smaltire tutti quei rifiuti che non possono essere raccolti a domicilio, per quantità, volume e caratteristiche, quali ingombranti, RAEE e pericolosi. Tutto il materiale conferito viene recuperato, inoltre, non esiste vincolo per particolari quantità di rifiuti da consegnare nel centro a seguito, ad esempio, di un trasloco, oppure, di pulizie straordinarie di locali, cambi di stagione, festività, etc. I cittadini virtuosi che si avvalgono dei centri di raccolta comunali avranno un incentivo economico in bolletta.

VANTAGGI PER L'UTENTE
Oltre ai vantaggi ambientali, il conferimento dei rifiuti nei centri di raccolta comunale permette di premiare l'utente virtuoso con un risparmio economico. Dopo essere stati pesati i rifiuti, consegnati già debitamente e preventivamente selezionati a cura dell’utente, vengono attribuiti per singolo conferimento dei coefficienti registrati sulla scheda magnetica personale. spettante ad ogni regolare intestatario della tariffa TIA del Comune di Perugia per le civili abitazioni, valori che verranno trasformati annualmente in incentivo economico stabilito dal regolamento comunale. L’incentivo verrà corrisposto in un’unica soluzione nel corso dell’anno successivo.

LA TESSERA “AMICARD” PER IL CONFERIMENTO
Per consegnare i rifiuti nel centro di raccolta comunale è necessario essere in possesso della tessera magnetica gratuita AMICARD che può essere richiesta presso lo stesso centro compilando un semplice modulo. Questa tessera personale verrà utilizzata ogni volta, al momento del conferimento rifiuti, per memorizzare tipologie e peso dei materiali consegnati. La tessera è valida, altresì, per il ritiro dei sacchi colorati da utilizzare per la raccolta differenziata, presso gli appositi punti distribuzione cittadini installati per i residenti del centro storico. Tutti coloro i quali sono già in possesso della tessera continueranno ad utilizzarla anche per le attività di conferimento presso il centro di raccolta.

I RIFIUTI CHE SI POSSONO CONFERIRE  
I materiali che si possono conferire nei centri di raccolta sono: legno, ferro e metalli, carta, cartone e tetra pak, plastica, grandi plastiche, tutti i materiali elettrici ed elettronici (RAEE), pile esauste, bombolette spray, olio vegetale e olio minerale,. farmaci scaduti, batterie auto, abiti usati.

IL TERRITORIO SERVITO
Tutti i cittadini del Comune di Perugia possono conferire i rifiuti presso il nuovo centro di raccolta comunale in Via della Pallotta. In particolare, il nuovo centro intende ottimizzare i piani di raccolta differenziata e smaltimento rivolti ai cittadini della vasta area residenziale della Pallotta e quartieri limitrofi, zona stazione ferroviaria compresa, agli abitanti del centro storico e alla considerevole popolazione universitaria presente a livello locale.

INFORMAZIONI
Le attività del centro di raccolta sono gestite in conformità al regolamento comunale allo scopo predisposto.
Ogni informazione relativa al funzionamento del centro di raccolta potrà essere richiesta telefonando all’ufficio clienti GEST: numero verde da telefono fisso 800.66.70.36, per chiamate da cellulari 075 59 17 125, filodiretto@gesenu.it; ufficioclienti@gestumbria.it.

SCARICA LE SLIDES DELLA PRESENTAZIONE



SCARICA LA RASSEGNA STAMPA




Guida interattiva alla raccolta differenziata.
Documento della Prevenzione della Corruzione
Tutto quello che c’è da sapere sull’imposta.