PERUGIA SMART CITY: SUCCESSO DI PUBBLICO E DI IDEE

L’introduzione a cura del Vice Sindaco e Assessore all'Ambiente Urbano Barelli:

Le Istituzioni locali hanno un obiettivo prioritario da raggiungere insieme ai cittadini: creare valore impiegando meno risorse, sostituendole con scelte più favorevoli a ridurre l'impatto ambientale della produzione e del consumo.            

Per ottenere questo servono cambiamenti radicali, servono idee e soluzioni di ecoinnovazione in ogni settore.           

La strategia dell'UE per la crescita, con Europa 2020, intende perseguire una nuova economia circolare sulla quale, a fare la differenza sono i cittadini con le loro scelte che influiranno in ogni ambito di intervento.           

Abbiamo molti temi urgenti dei quali occuparci: cambiamenti climatici, energia pulita, mobilità alternativa, edilizia sostenibile, conservazione e gestione delle risorse naturali, salute pubblica, inclusione sociale, demografia e migrazione, povertà mondiale e sfide dello sviluppo.             

In questi immensi scenari, le città riacquistano un ruolo centrale per diffondere l’economia della conoscenza.            

Oggi siamo qui, infatti, per ridare centralità alle policy urbane, intese come l’insieme di tutte le politiche pubbliche che afferiscono alla città e per superare l’illusione che le tecnologie, da sole, possano generare benessere e ricchezza, se non messe al servizio di idee che ne sappiano esaltare la vocazione distintiva.             

Il presupposto con il quale presentiamo i 10 progetti per Perugia è di non limitarci all’applicazione del potenziale tecnologico al servizio della smart city, poiché non può essere la sua sola progressiva diffusione a tutti gli strati della popolazione a colmare tutti i gap esistenti.           

L’intento è di integrare alla corretta infrastrutturazione urbana e all’alfabetizzazione informatica di livello superiore, una visione intelligente di città, basandosi in particolar modo su esperienze e buone pratiche da importare ed esportare al contempo.

            Una visione che sappia andare oltre il locale e cogliere input utili per dare luogo a processi costruttivi e partecipati dalla collettività.

            Perugia Smart City, dunque, per ripartire dalla città ed entrare nel cuore dei territorio e della sua  comunità, agendo su più dimensioni:
            • economica, in termini di presenza di attività innovative, di priorità data alla ricerca e sviluppo, alla capacità di attrarre capitale umano e finanziario, ad una attenzione nei confronti dello sviluppo sostenibile;
            • sociale, misurabile sulla base della centralità data alle reti sociali e ai beni relazionali, all’attenzione per i beni comuni;
            • di governance, poiché non può esserci una smart city senza un governo intelligente e, soprattutto, che non ponga il cittadino, insieme alle imprese, alle associazioni, alle famiglie, al centro dei suoi obiettivi.

            Sono certo che i 10 progetti per Perugia Smart City possano concorrere, infine, alla cultura della cittadinanza attiva, della partecipazione civica nella creazione di valore pubblico.

 

GUARDA LA FOTO GALLERY


SCARICA LA RASSEGNA STAMPA



SCARICA GLI ATTI DEL CONVEGNO


    
Vincenzo Piro | Presentazione progetti: Perugia Smart City, 10 Progetti per il Futuro della Città


    
Luca Marconi | Progettare per vivere, Smart City di nuova generazione


    
Marco Frey | Sostenibilità e crescita d'impresa: quali opportunità e prospettive


    
Michele Fioroni | Il Consumatore e la sfida della felicità, nuovi trend di consumo e di cittadinanza nell'era della post recessione

Guida interattiva alla raccolta differenziata.
Documento della Prevenzione della Corruzione
Tutto quello che c’è da sapere sull’imposta.