FAQ EMERGENZA COVID-19

I presidi sanitari domestici utilizzati per la riduzione ed il contenimento da COV-19 (come mascherine e guanti) vanno ben chiusi in un sacchetto a parte e conferiti nel contenitore del rifiuto secco residuo.
  • Non differenziare più i rifiuti di casa tua.
  • Utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale.
  • Tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata) vanno gettati nello stesso contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata.
  • Anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti, e i teli monouso vanno gettati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata.
  • Indossando guanti monouso chiudi bene i sacchetti senza schiacciarli con le mani utilizzando dei lacci di chiusura o nastro adesivo.
  • Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata (due o tre sacchetti possibilmenteresistenti, uno dentro l’altro). Subito dopo lavati le mani.
  • Fai smaltire i rifiuti ogni giorno come faresti con un sacchetto di indifferenziata.
  • Gli animali da compagnia non devono accedere nel locale in cui sono presenti i sacchetti di rifiuti.
  •  Continua a fare la raccolta differenziata come hai fatto finora.

  • Usa fazzoletti di carta se sei raffreddato e buttali nella raccolta indifferenziata.

  • Se hai usato mascherine e guanti, gettali nella raccolta indifferenziata.

  • Per i rifiuti indifferenziati utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti(uno dentro l’altro) all’interno del contenitore che usi abitualmente.

  • Chiudi bene il sacchetto.

  • Smaltisci i rifiuti come faresti con un sacchetto di indifferenziata.

No, il servizio di raccolta dei rifiuti è ad oggi garantito in tutto il territorio, seguendo le modalità e i giorni previsti dal calendario degli svuotamenti.

Si, a fronte dell’emanazione del DPCM 11.3.2020 che prevede la sospensione delle attività commerciali al dettaglio, è prevista una rimodulazione del servizio che comunque resterà garantito per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, in modo da ridurre il numero di unità lavorative impegnate e ridurre il possibile contagio.

Tale sospensione proseguirà almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., quale termine di vigenza del DPCM 11.3.2020, salvo proroghe ulteriori.

No, è stata disposta la sospensione dell’attività dei Centri Comunali di Raccolta almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., in quanto in riferimento a quanto disposto con DPCM del 9.3.2020 e s.m.i., questi costituiscono luoghi di possibile aggregazione nonché siti da raggiungere mediante spostamento dei cittadini che vanno a conferire i propri rifiuti (tali spostamenti non si configurano tra quelli previsti e consentiti dal DPCM del 9 marzo 2020).

No, è stata disposta la sospensione del servizio di ritiro ingombranti almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., in quanto il mancato ritiro di queste specifiche frazioni merceologiche non determinano conseguenze o effetti alcuni sulla salute dei cittadini.

No, è stata disposta la sospensione del servizio di raccolta del verde di potatura a domicilio almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., in quanto il mancato ritiro di questa specifica frazione merceologica non determina conseguenze o effetti alcuni sulla salute dei cittadini.
No, è stata disposta la sospensione del servizio di raccolta tramite Raccoglincentro almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., al fine di eliminare gli spostamenti da parte degli utenti.

No, è stata disposta la sospensione delle attività degli sportelli URP e TARI di ogni sportello al pubblico, tale sospensione proseguirà almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., quale termine di vigenza del DPCM 11.3.2020, salvo proroghe ulteriori.

Gesenu assicura tuttavia lo svolgimento in via ordinaria delle prestazioni lavorative in forma agile del proprio personale dipendente preposto a tali funzioni, pertanto il Numero Verde 800.66.70.36 per segnalazioni, disservizi e reclami è pienamente operativo.

Si, al fine di garantire il servizio pubblico saranno attivi e rafforzati tutti i nostri numeri dedicati:

  • UFFICIO CLIENTI

NUMERO VERDE (SOLO DA RETE FISSA): 800 66 70 36

SOLO DA CELLULARI: 075 59 17 125

WhatsApp 333.9553215

Email ufficioclienti@gestumbria.it - ufficioclienti@gesenu.it

 

PEC pec.tiagesenu@legalmail.it
Dal momento che è stata disposta la sospensione delle attività degli sportelli URP comunali, almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., si è autorizzati fino ad esporre pannolini e pannoloni all’interno di un qualsiasi sacco, purché vi sia specificata la tipologia di rifiuto conferito ed il servizio proseguirà normalmente.

Dal momento che è stata disposta la sospensione delle attività degli sportelli URP comunali, almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., si è autorizzati ad esporre pannolini e pannoloni in sacchi ben chiusi non conformi, purché vi sia specificata la tipologia di rifiuto conferito.

Dal momento che è stata disposta la sospensione delle attività degli sportelli URP comunali, almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., si è autorizzati fino a tale data ad esporre i propri rifiuti in sacchi o contenitori non conformi, purché vi sia specificata la tipologia di rifiuto conferito.
Dal momento che è stata disposta la sospensione delle attività degli sportelli URP comunali, almeno fino alla data del 3 Aprile p.v., si è autorizzati ad esporre i propri rifiuti in sacchi non conformi, purché vi sia specificata la tipologia di rifiuto conferito.
Si, il servizio di spazzamento stradale al momento resterà invariato.

La riparazione delle serrature è garantita, segnalando la problematica al nostro call center.