SCONTRINI E CARTONI DELLA PIZZA SONO "FALSI AMICI" DELLA CARTA

Sono gli scontrini fiscali e i cartoni della pizza da asporto due tra i "falsi amici" della carta che confondono di più i cittadini al momento di fare la raccolta differenziata.

Lo scontrino fiscale non va nella raccolta differenziata della carta e del cartone perché il materiale di cui è fatto dà fastidio ai processi di riciclo. Gli scontrini più comuni, infatti, sono fatti con carte termiche i cui componenti reagiscono al calore generando problemi nelle fasi del riciclo. Per il cartone della pizza, invece, la destinazione dipende un po' dai casi e può essere differenziato con carta e cartone solo se non è né sporco né unto.

Ecco le altre buone regole per una raccolta differenziata della carta ben fatta fatta diffuse da Consorzio Comieco, per non incorrere negli errori più comuni che pregiudicano a qualità della raccolta e quindi il buon riciclo.

- Selezionare correttamente carta e cartone togliendo nastri adesivi, punti metallici e altri materiali non cellulosici (ad es. il sacchetto in cellophane che avvolge le riviste).

- Appiattire le scatole e comprimere gli scatoloni per ridurre gli imballi grandi in piccoli pezzi.

- Non abbandonare fuori dai contenitori carta e cartone.

- Non buttare la carta insieme al sacchetto di plastica usato per trasportarla fino al contenitore.

- Non mettere nella raccolta differenziata gli imballaggi con residui di cibo o terra perché generano cattivi odori, problemi igienico sanitari e contaminano la carta riciclabile.

- Non conferire nella differenziata i fazzoletti di carta usati: sono quasi tutti anti-spappolo e quindi difficili da riciclare.

- La carta oleata non è riciclabile (es. carta per affettati, formaggi e focacce, carta da forno).

- Non gettare nella raccolta differenziata la carta sporca di sostanze velenose (es. vernici, solventi etc.) perché contamina la carta riciclata.
Guida interattiva alla raccolta differenziata.
Documento della Prevenzione della Corruzione
Tutto quello che c’è da sapere sull’imposta.